ago 22 2015

AMIU – Comunicato stampa

Comunicato stampaGenova, 22 agosto 2015
Apprendiamo dai giornali le numerose notizie sul bilancio di Amiu e sulla necessità di formazione di un debito colossale sui rifiuti per i prossimi decenni, situazione che viene a nostro avviso sfruttata per giustificare l’ingresso di Iren nell’azienda partecipata genovese invece che essere sanata con interventi virtuosi. Con il controllo anche di minoranza di Iren, il Comune di Genova abdicherebbe la gestione dei rifiuti a favore di un’azienda privata.
I costi di Amiu sono lievitati a causa di una gestione senza criterio degli ultimi dieci anni, che ci lascia oggi in eredità una discarica chiusa in entrata ma molto aperta in uscita in termini di produzione di percolato e d’instabilità strutturale da gestire per i prossimi decenni, e circa centomila euro al giorno di costi per bruciare i rifiuti cittadini fuori regione. Per non parlare degli impianti del biogas progettati, cento milioni di euro per produrre ulteriore inquinamento.
Ci auguriamo che i genovesi siano oggi arrivati a capire che la giunta Doria non intende risolvere davvero il problema. Scarpino non può essere considerata un problema da far pagare solo ai cittadini, ma l’intero sistema ligure, frutto di dieci anni di gestione Pd e Burlandiana, è diventata un’emergenza nazionale che necessita di un aiuto da parte del Governo e della UE per la sua soluzione.
Il Movimento 5 Stelle afferma da tempo che si è lavorato a favore della privatizzazione, e sta invece cercando di impegnare la giunta fin dal 2012 sulla raccolta differenziata spinta con recupero di materia, l’unico sistema utile per gestire i rifiuti cittadini in modo autonomo, visto che l’utilizzo di inceneritori e di discariche porta inevitabilmente ad un aumento dei costi insieme ad un grave peggioramento della salute del pianeta.
La situazione viene ulteriormente complicata dal governo Renzi, che contro le linee guida europee finanzia gli inceneritori come impianti strategici e liberalizza il transito interregionale dei rifiuti, con l’interesse della nuova giunta regionale capitanata da Toti: la solita sceneggiatura.
Il Comune di Genova deve costituirsi parte civile contro chi ci ha portato in questa situazione, trasformare Amiu in un’azienda speciale senza scopo di lucro in quanto questa è l’unica strada per ridurre la quantità dei rifiuti e aumentare davvero la loro raccolta differenziata ai termini di legge. Tutte le altre soluzioni prospettate con cassonetti stradali più o meno colorati e campagne pubblicitarie generiche su “Questo non è un rifiuto” sono solo bolle di sapone che si disperderanno nel nulla al primo confronto con l’aumento della Tari e la verifica della differenziazione. Porta a porta e condominiale, unita ad un impianto di recupero di materiali serio e ben progettato sono le uniche soluzioni prospettabili per tutta la provincia di Genova.
Ricominceremo quindi la nostra attività a settembre chiedendo alla Giunta di Marco Doria quali azioni siano state intraprese in termini di indicazioni ad Amiu nella sostituzione di tutti i vertici aziendali con persone scelte “dal curriculum”, così come indicato nel nostro ordine del giorno dell’ultimo consiglio comunale di luglio scorso votato a maggioranza in Consiglio Comunale.
M5S Genova

Permanent link to this article: http://www.genova5stelle.it/amiu-comunicato-stampa/

ago 07 2015

Erzelli: un progetto sbagliato

Pubblichiamo il risultato di un primo studio sul progetto Erzelli svolto dall’Architetto Giovanni Spalla e dall’Architetto Cristina Camisasso, frutto dell’analisi dei documenti ufficiali del progetto. I punti salienti messi alla luce dal documento sono i seguenti:

1. Costruire sul costruito come fondamento ispiratore del PUC 2015: come mai questi principio non si esprime in Erzelli?
2. Erzelli prevederà una popolazione di più di 20 mila abitanti. Le strade di collegamento sono esigue rispetto alla necessità di mobilità che sarà richiesta. La funicolare/funivia potrà trasportare solo poche persone alla volta e AMT non ha ancora dato il suo benestare definitivo, attende il progetto particolareggiato dell’opera.
3. Gli spazi pubblici sono carenti, arrivano a 10 m² per abitante, e di questa superficie destinata al pubblico, molta è in forte pendenza.
4. Per l’operazione Erzelli sono state cedute a un’azienda privata aree demaniali di grande rilievo urbanistico, che nella normalità di una gestione oculata del territorio sarebbero dovute servire per operazioni urbanistiche pubbliche.
5. Non sono state rispettate le prescrizioni che imponevano, nella zona ricompresa tra i 200 e i 50 metri di distanza dal cimitero di Coronata, la previsione di una scarsa presenza di persone per tempi prolungati. Invece in quella zona si trovano immobili normalmente abitati.
6. Come si evince dall’osservazione al PUC 2014 inviata dalla Scuola Politecnica dell’Università di Genova, l’ente considera in modo negativo il trasloco ad Erzelli, ed anzi chiede di poter operare delle modifiche urbanistiche nelle vecchie sedi.

 

Permanent link to this article: http://www.genova5stelle.it/erzelli-un-progetto-sbagliato/

ago 05 2015

Buone vacanze

vacanze

Il Consiglio comunale di Genova va in vacanza.

Riprenderà lunedi 31 agosto con le attività di Commissione e martedi 8 settembre con il Consiglio comunale.

La nostra segreteria resterà aperta salvo alcune interruzioni, potete comunque scrivere una mail.

Buone vacanze a tutti.

Permanent link to this article: http://www.genova5stelle.it/buone-vacanze/

lug 27 2015

La settimana consiliare dal 27 al 30 luglio 2015

settcons

Consiglio comunale

Consiglio comunale del 28 e del 30 luglio 2015 su PUC, piano AMIU e altri minori.

Commissioni

 

Permanent link to this article: http://www.genova5stelle.it/sedute_27_30_luglio_2015/

lug 18 2015

La settimana consiliare dal 20 al 24 luglio 2015

settcons

Consiglio comunale

Commissioni

 

 

 

Permanent link to this article: http://www.genova5stelle.it/la-settimana-consiliare-dal-20-al-24-luglio-2015/

lug 13 2015

La setttimana consiliare dal 13 al17 luglio 2015

settconsSi parte alla grande col PUC. Abbiamo tempo solo fino al 23 luglio .

Consiglio comunale

Commissioni

 

 

Permanent link to this article: http://www.genova5stelle.it/la-setttimana-consiliare-dal-13-al17-luglio-2015/

lug 13 2015

Comune: bilancio in via di pareggio?

“Bilancio: Quello dello Stato è sempre in deficit, ma sempre sulla via del pareggio.”
Renzo Sertoli Salis, Dizionario delle idee sbagliate, 1955

attivitàconsiliareI politici da sempre ci mettono la carota davanti al naso cercando di distoglierci dalla realtà, ci promettono che quello che oggi è deficitario da li a poco diventerà più favorevole, con un po’ di sacrifici, del popolo ovviamente. Comprendiamo le difficoltà del momento di forte crisi per I Comuni, nel quale il governo passa l’onere agli enti locali (e attraverso loro ai cittadini) di imporre sempre più tasse per coprire una propria mala gestione.

Ma non basta per non considerare negativo il Bilancio di questa Giunta. Mai come questa volta le promesse, gli auspici e le aspettative dei Genovesi erano tanti ma altrettanti sono gli indicatori che ci restituiscono invece un fallimento dei programmi, degli intenti, non solo di bilancio ma in generale della Giunta.

Diversi indicatori ci restituiscono il fallimento:

una chiusura anche fisica in contrasto con la dichiarata trasparenza, ma se si fa un buon lavoro non si deve aver paura di essere giudicato anzi lo si deve pretendere per vedere riconosciuto il proprio sforzo.

Della trasparenza fa parte il Garantire un bilancio leggibile e almeno in parte codeciso da tutti, non solo da 40 Consiglieri ma da seicentomila cittadini e così non è stato.

Al posto di atti coraggiosi ci sono stati invece proclami di solidità, allargamenti di maggioranza, nei Consigli Comunali, Municipali e non solo . Ha perso per strada le caratteristiche con le quali si era presentata, la Lista Doria in primis: di partecipazione, di trasparenza, di coraggio e appunto di cambiamento. “Onestamente preferirei morire dal punto di vista politico che aver mutato i patti che si erano fatti con la cittadinanza” ribadiamo.

Certo la partecipazione è molto più complicata ma era nel programma e avrebbe portato anche una maggiore responsabilizzazione della gente, invece si è preferito assumere una visione molto radical-chic dove solo pochi possono e si ritengono in grado di decidere per il popolo. Si sono viste bizze, pressioni del PD ma se la gente avesse voluto un Sindaco PD avrebbe votato diversamente alle primarie dell’epoca, una delle altre due. E’ mancato il coraggio di essere a fianco delle persone, si sono chiuse le porte, si è parlato solo con certi sindacati,a volte poco anche con quelli e quasi mai con i lavoratori .

Noi eravamo disponibili a votare le idee e gli atti, dall’inizio, senza fare distinguo politici, da chiunque provenissero se avevano al centro la cura, la tutela ed il benessere della nostra comunità ma per tutti i motivi esposti oggi VOTEREMO NO.

(Dalla dichiarazione di voto sul Bilancio 2015-2017 del portavoce Paolo Putti in Consiglio Comunale)

Permanent link to this article: http://www.genova5stelle.it/bilancio2015paolo/

lug 08 2015

Parma, 11 luglio 2015: contro l’incenerimento dei rifiuti

(di Paolo Putti)

Sabato io andrò a Parma per la grande manifestazione contro il Decreto Sblocca Italia che liberalizza il commercio dei rifiuti in tutta Italia, superando gnessundorma-2li sbarramenti dei confini provinciali e regionali. Ci andrò per dare il mio sostegno ad un cittadino oggi sindaco, che ha fatto nel silenzio grandi cose questi 3 anni, per dare il mio sostegno ad una comunità che, soffrendo, è riuscita a riportare in rotta un comune quasi fallito. Ci andrò perché ho paura degli inceneritori e mi fa rabbia chi li usa per arricchirsi, fregandosene della pelle della gente. Ci andrò perché rischiamo, noi genovesi, di rendere vani gli sforzi di Parma di affamare l’inceneritore. Ci andrò perché mi piacciono le persone che non hanno timore di nessuno ma ascoltano tutti. Ci andrò per dire loro “bravi” per il premio Comune Riciclone. Ci andrò perché un sindaco, una giunta e degli attivisti stanno ottenendo grandi risultati per il M5S.

Io ci andrò, e sono contento di farlo.

Permanent link to this article: http://www.genova5stelle.it/parma11luglio2015/

Post precedenti «